La differenza tra my e mine

VOTA! (2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Esercizio sulla differenza tra l’aggettivo possessivo “my” e il pronome possessivo “mine”

Di esercizi con i pronomi e aggettivi possessivi ne abbiamo già uno: MY, YOUR, HER… MINE, YOURS, HERS…

Ma si sa che per assimilare una cosa non c’è niente di meglio che fare… esercizio!

In questo esercizio ci concentriamo quindi sull’aggettivo e sul pronome possessivo della prima persona singolare:

  • my = mio
My brother is an idiot.
Mio fratello è un’idiota.
My sister’s a witch.
Mia sorella è una strega.
My parents are strange.
I miei genitori sono strani.
  • mine = mio
That girl is mine.
Quella ragazza è mia.
Those are mine.
Quelli sono miei.

Come vedi da questi esempi sia my che mine lo tradurremo con “mio” (o “mia”, “miei”…). Ma il primo è un aggettivo e lo vedrai sempre prima di un nome (o sostantivo), l’altro è un pronome e lo vedrai sempre al posto di un nome (o sostantivo).

Everybody has a weakness. Mine is food. Tutti hanno un punto debole. Il mio è il cibo. Salma Hayek

Per approfondire ti ricordiamo anche le lezioni di riferimento sugli aggettivi possessivi e sui pronomi possessivi.

Ecco quindi l’esercizio che ti farà assimilare un po’ meglio la differenza tra my e mine.

Riempi gli spazi con il pronome possessivo “mine” o con l’aggettivo possessivo “my”.

  • You are the best thing that's ever been .
    Sei la miglior cosa che sia mai stata mia. mine
  • He's , touch him and I kill you.
    E' mio, toccalo e ti uccido. mine
  • You touched heart.
    Hai toccato il mio cuore. my
  • It's life.
    E' la mia vita. my
  • This is story, tell me yours.
    Questa è la mia storia. Dimmi la tua. my
  • I broke her heart and she broke .
    Le ho spezzato il cuore e lei ha spezzato il mio. mine
  • Will you be girlfriend?
    Vuoi essere (sarai) la mia ragazza? my
  • Will you be ?
    Vuoi essere (sarai) mia? mine
  • This is town.
    E' il mio paese. my
  • The world is .
    Il mondo è mio. mine

Lezioni di Inglese: un sito realizzato da Jonathan Pochini (vedi i Credits) | Privacy Policy